box doccia

Nella scelta del box doccia, oltre a valutare le diverse tipologie di prodotto in commercio, bisogna porre particolare attenzione alle altezze.

L’architettura del bagno deve essere l’elemento principale da cui partire per fare una scelta definitiva, il box doccia deve essere comodo, funzionale e adattarsi perfettamente agli spazi disponibili nell’ambiente.

È quindi importante prendere correttamente le misure, molto meglio se a farlo è un professionista, in modo da essere sicuri di non sbagliare.

Nel corso degli anni ci sono state diverse evoluzioni per ciò che riguarda le esigenze dei clienti nella scelta dell’altezza dei box doccia.

La tendenza che si è osservata ha portato ad un aumento graduale delle altezze, si è partiti dai 185 cm fino ad arrivare ai 200 cm di oggi.

Ma quali caratteristiche osservare per scegliere correttamente l’altezza del box doccia? Noi di VascheDocce ti aiuteremo a fare un po’ di chiarezza.

VOGLIO MAGGIORI INFORMAZIONI

L’importanza degli elementi del box doccia

Quando si acquista un nuovo box doccia bisogna tenere in considerazione i diversi elementi che lo compongono, ovvero, il soffione, il rivestimento e il piatto doccia.

Sono componenti che vanno scelti contemporaneamente all’acquisto del box doccia, perché incidono sull’altezza finale dell’installazione.

Il soffione

Il soffione può essere di diverse tipologie, fisso nel muro, fisso nel soffitto e su asta mobile, per scegliere si deve tener conto, oltre che del proprio gusto estetico, anche del tipo di doccia che si desidera installare.

Vediamo nel dettaglio le caratteristiche dei diversi soffioni per la doccia:

Fisso nel muro: ideale per chi non ha necessità di di